Al via il fascicolo sanitario elettronico per i cittadini di bologna e provincia

Da oggi tutti i cittadini di Bologna e provincia possono attivare il proprio Fascicolo Sanitario Elettronico e gestire comodamente attraverso internet i propri dati di salute.

Il Fascicolo Sanitario Elettronico è uno strumento in grado di riassumere la storia clinica di ogni cittadino, grazie all’insieme di dati e documenti digitali raccolti dalla Rete SOLE, che sul territorio dell’Emilia-Romagna collega Medici di medicina generale e Pediatri alle strutture del Servizio Sanitario Regionale e agli specialisti.

l Fascicolo Sanitario Elettronico (www.fascicolo-sanitario.it) è disponibile in ogni momento su Internet in forma protetta e riservata, accessibile solo utilizzando credenziali personali o smartcard (Carta d’Identità o Tessera Sanitaria elettronica).

Ottenere le credenziali di accesso è semplice, basta collegarsi al sito e seguire le istruzioni per la registrazione, presentandosi poi a uno dei 46 sportelli CUP (la password per attivare il Fascicolo Sanitario Elettronico si ottiene ai punti CUP) di Bologna e provincia, oppure direttamente allo sportello senza registrazione preventiva. In quest’ultimo caso l’operazione può richiedere più tempo. Per una migliore garanzia della tutela della privacy, è necessario portare allo sportello un documento di identità in corso di validità (e relativa fotocopia che sarà trattenuta) e fornire un indirizzo email.

Con le stesse credenziali è possibile accedere anche al CUP WEB, il servizio regionale on-line di prenotazione delle prestazioni sanitarie.

Una volta completata l’attivazione, il cittadino avrà a disposizione una propria pagina personalizzata dalla quale potrà stampare e consultare documenti, inserirne di nuovi, avere informazioni su medici e strutture, annotare promemoria nel taccuino, registrare appuntamenti sanitari nell’agenda. Attualmente il Fascicolo può accogliere i referti di visite ed esami, quelli di Pronto Soccorso, le lettere di dimissione da ricovero e le prescrizioni elettroniche, se generate da professionisti e strutture pubbliche del Servizio Sanitario Regionale. A breve saranno raccolti anche i documenti prodotti dalle strutture private accreditate e le ricette farmaceutiche.

Grazie al Fascicolo Sanitario Elettronico, il cittadino entra nella sanità ad alta comunicazione, e può completare on-line il suo percorso per la salute, dalla prescrizione alla prenotazione e pagamento sino al referto.

Fonte: AUSL Bologna, www.ausl.bologna.it

Questa voce è stata pubblicata in Notizie. Contrassegna il permalink.

I commenti sono chiusi.