Sabato 9 febbraio torna la Giornata nazionale di raccolta del farmaco

Sabato 9 febbraio torna anche in Emilia-Romagna la tredicesima edizione dell’iniziativa che si svolge in tutta Italia.
Nelle farmacie che espongono la locandina del Banco farmaceutico, si potranno acquistare e donare farmaci da banco per i più poveri. L’elenco delle farmacie dell’Emilia-Romagna che hanno aderito all’iniziativa è disponibile sul sitowww.bancofarmaceutico.org
L’iniziativa – patrocinata dalla Regione – è organizzata dalla Fondazione banco farmaceutico in collaborazione con la Compagnia delle opere.

Antisettici, antistaminici, colliri, cicatrizzanti, disinfettanti. Da acquistare in farmacia e donare a chi è nel bisogno. Anche in Emilia-Romagna, come nel resto d’Italia, sabato 9 febbraio si svolgerà con il patrocinio della Regione la Giornata nazionale di raccolta del farmaco.

L’iniziativa – organizzata dalla Fondazione banco farmaceutico onlus, in collaborazione con Federfarma e Compagnia delle opere sociali – giunta quest’anno alla tredicesima edizione, coinvolge in tutt’Italia oltre 3200 farmacie distribuite in 1200 Comuni, 12.200 volontari e 500mila assistiti attraverso 1449 enti che si occupano di persone in difficoltà.

Nelle farmacie che sabato esporranno l’apposita locandina saranno presenti dei volontari per spiegare l’iniziativa a chi è interessato a partecipare con la donazione di uno o più farmaci di automedicazione destinati a chi vive in condizioni di indigenza. Saranno poi gli stessi farmacisti a consigliare il tipo di medicinale di automedicazione, contrassegnato dal bollino rosso, di cui c’è più necessità. In 12 anni d’attività sono stati raccolti oltre 2.700.000 confezioni di farmaci per un valore di circa 17 milioni di euro.

L’elenco delle farmacie dell’Emilia-Romagna convenzionate con il Banco farmaceutico, provincia per provincia, è disponibile sul sito www.bancofarmaceutico.org.

Fonte: Regione Emilia-Romagna, www.regione.emilia-romagna.it

Questa voce è stata pubblicata in Notizie. Contrassegna il permalink.

I commenti sono chiusi.