Siamo nati per camminare

Insieme, in una campagna per la salute e per l’ambiente, l’Azienda USL di Bologna, la Regione Emilia-Romagna, il Comune di Bologna, il Centro Antartide e l’Osservatorio per l’educazione stradale e la sicurezza.

Ai genitori dei bambini delle scuole primarie è stata inviata una lettera aperta firmata da Francesco Ripa di Meana direttore dell’Azienda USL di Bologna, dal Sindaco Virginio Merola e dall’Assessore Andrea Colombo, sull’arte del camminare, che, in tempi in cui obesità e malattie cardiovascolari colpiscono tanti bambini italiani, può apportare alla salute, quali i benefici al sistema nervoso, alla pressione, alla frequenza cardiaca, al colesterolo e perfino all’umore.

La lettera indirizzata alle famiglie intende proporre di camminare di più, a cominciare dal tratto di strada da casa a scuola; ad essa si accompagna una cartolina, dove i bambini sono invitati a scrivere al sindaco un messaggio “per una città amica dei pedoni” e le cartoline raccolte saranno poi esposte in un luogo pubblico.

In molte scuole sono già attivi i Pedibus, che accompagnano i bambini, in gruppo, a scuola a piedi. Del resto, come conclude la lettera, “siamo nati per camminare”.

Camminare, andare a piedi, per guadagnarne in salute e risparmiare energia o perché “il passo – come scrive il poeta Roberto Roversi – concede di percepire, inesauste, le ampie nostalgie e i naturali colori che dipingono il mondo e sono il refrigerio della giornata. Camminare è un’arte. Un’arte di conoscenza e di previsione. Una sollecitazione a meraviglie”.

Allegati

Fonte: AUSL di Bologna, www.ausl.bologna.it

Questa voce è stata pubblicata in Notizie. Contrassegna il permalink.

I commenti sono chiusi.